ALLENARE LA FORZA ATTRAVERSO I MUSCOLI TONICI: quali vantaggi


Esistono due tipologie di muscoli, i muscoli FASICI e muscoli TONICI. 

I primi sono allenati attraverso il movimento ad esempio dettato dall'utilizzo di macchine isocinetiche, i secondi sono quelli deputati al controllo della postura e sono fortemente stimolati da allenamenti attraverso meccanismi propriocettivi, molto rapidi e quasi dal controllo involontario (istinto riflesso).

Le macchine isocinetiche presenti in palestra, escludono completamente la componente propriocettiva per consentire di apprendere in pieno il movimento nel rispetto di geometrie biomeccaniche di segmenti corporei, mentre carichi importanti che allenano la forza in condizione di instabilità allenano anche i muscoli di controllo influenzando in modo massivo quelli tonici.

Secondo i modelli prestazionali di gara, soprattutto per le gare ad appoggio cedevole come possono essere quelle in fuoristrada come la Mountain bike per il ciclismo, i muscoli tonici sono fortemente reclutati. 

Anche per le gare di Running come ad esempio i Trail di montagna e soprattutto in discesa, la carenza di questa componente potrebbe essere un fattore limitante.

Un allenamento finalizzato alla propriocezione e allo stimolo della forza di questi muscoli rende più efficaci ed efficienti le risposte istintive finalizzate all'equilibrio. Quindi per chi pratica sport ad appoggio cedevole, allenare la componente propriocettiva e la forza correlata è di fondamentale importanza.

 Quindi vanno bene esercizi a corpo libero o con sovraccarichi su appoggi come bosu, fitball, cuscini propriocettivi, appoggi instabili di qualsiasi tipo,...proprio per sviluppare in modo massivo forze di tipo "posturale" il cui intervento in situazioni di emergenza diventa immediato.